Stampa 

Il Conservatorio di Palermo collabora col Cantiere internazionale d'Arte di Montepulciano, prestigiosa "officina per giovani artisti" fondata da Hans Werner Henze nella città in provincia di Siena. Successo per la composizione “Geometrie” per flauto, clarinetto, violoncello, pianoforte e percussioni di Massimiliano Seggio, allievo della Classe di Composizione di Giovanni D’Aquila, nell’ambito della rassegna “Contemporanee sonore mappe poliziane”.

Un progetto che vede insieme allievi dei conservatori di Milano, Manchester, Teheran e Palermo e le istituzioni di Fiesole, Cagliari e Matera con l’obiettivo di tradurre in nuova musica le architetture monumentali di Montepulciano grazie a un algoritmo.

Questa importante e prestigiosa collaborazione ha permesso di presentare 8 nuovi brani in prima assoluta all’Audiorium Falcone di Montepulciano. L’esecuzione è stata affidata all’Ensemble degli Intrigati, formazione che partecipa a una residenza artistica nella città poliziana per preparare l’interpretazione delle musiche originali.