Sabato 1° giugno si conclude il programma di “[In]Visibilia, rassegna di parole, immagini e suoni del Sacro a cura dell’Arcidiocesi di Palermo, con un evento realizzato in collaborazione col Conservatorio “Alessandro Scarlatti” di Palermo. 

Alle ore 19 nella Basilica di San Francesco d’Assisi, si potrà assistere alla celebrazione liturgica con l’esecuzione in prima assoluta della “Missa populi” di Simone Piraino. 

Direttore Fabio Ciulla, Coro del Conservatorio, organo Giuseppe Intogna. 

La Messa è stata composta da Piraino per il progetto di “[In]Visibilia” su commissione dell’Arcidiocesi.

 

Simone Piraino (Palermo, 21 ottobre 1985)

Studia all’Università di Palermo dove si laurea con lode, nel 2007 in Discipline della Musica, nel 2010 in Musicologia. Nel 2012 ultima il Master di II livello in Organizzazione e management dello spettacolo presso il Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo dove studia Composizione con Giovanni D’Aquila. Nel 2012 debutta come Compositore; ha al suo attivo oltre 40 prime esecuzioni in Italia e all’estero. Le sue musiche sono state eseguite in diverse città siciliane (Palermo, Catania, Trapani, Agrigento), italiane (Roma, Milano, Pisa, Lucca) e straniere (Londra, Beirut, San Pietroburgo e New York); e in Teatri, Enti e Istituzioni nazionali (Teatro Massimo, Teatro Politeama, Conservatorio e Auditorium RAI di Palermo; Accademia di Santa Cecilia a Roma; Fondazione Orestiadi di Gibellina; Teatro Comunale di Fauglia; Teatro del Giglio di Lucca). Ha partecipato a numerose Rassegne, Stagioni e Festival internazionali e nazionali (Stagione concerti del Teatro Massimo di Palermo, International Rostrum of Composers, Beirut Chants, St. Martin-within-Ludghate di Londra, Columbus Day di New York, Orestiadi di Gibellina, Palermo Classica, Lucca Classica, Contemporary Music Festival, Amici della Musica di Palermo, di Cefalù, di Caccamo e di Termini Imerese, Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo, Santa Cecilia di Roma, ISSM A. Toscanini di Ribera, Teatro Franco Zappalà). Le sue composizioni sono state eseguite da: Orchestra Sinfonica e Giovanile del Conservatorio di Palermo, Palermo Classica Symphony Orchestra, Orchestra Filarmonica del Mediterraneo, Massimo Kids Orchestra, 100 Cellos, Orchestra da Camera Salvatore Cicero, Orchestra Giovanile Mediterranea, Orchestra del Teatro Franco Zappalà; Duo Enarmonico, Ensemble di Musica Contemporanea, Giovanni Sollima, Carmelo Caruso, Maurizio e Luigi Rocca, Alberto Maniaci, Michele De Luca, Gioacchino Di Stefano, Gaspare D’Amato, Sébastien Bagnoud, Giorgio Buttitta, Silvia Vaglica, Alessia Sparacio, Valentina Vitti, Victorina Eeckeloo, Michela Guarrera, Rocco Tarantino e altri.

 

Coro del Conservatorio

Soprani                                                                                                       

Marilisa Buffa, Martina Chiella, Valentina Coppola,

Mariangela Di Stefano, Favarò Marta,

Rachele Ferrante, Chiara Fiorani, Chiara Geraci,

Emilia Giannone, Veronica Giordano,

Sonia Gottuso, Martina Mazzola, Gaia Romano,

Margherita Santangelo, Elena Schiera,

Alessia Torregrossa, Manuela Traina,

Maria Elisabetta Trupiano.

Mezzosoprani

Sala Sala (solista)

Emilia Ammavuta, Alice Antichi, Aurora Bruno,

Agnese Carrubba, Adelaide Minnone,

Alessia Passantino, Federica Pollara,

Rainieri Maria, Serena Romano.

Tenori

Manlio Messina e Nino Spataro (solisti)

Fabiana Bellavia, Arturo Capraro, Dario D'amico,

Giovanni Giordano, Davide La Vardera,

Dario Venutelli. 

Bassi

Marzio Affatigato, Alfonso Ciulla,

Emanuele Di Bella, Andrea Di Carlo,

Benedikt Jankowitsch, Giorgio Morello,

Ezio Petrancosta, Gianbartolo Porretta.

Back to top