Con gli appuntamenti di sabato 7 e domenica 8 luglio, alle 21.30 nell’Atrio del Conservatorio, si conclude il Bellini Jazz Festival, curato da Giuseppe Urso coordinatore del Dipartimento di Jazz. La manifestazione, dedicata agli appassionati del genere, ha coinvolto ben 100 studenti e 8 docenti delle classi di Jazz.

Sabato 7 si esibiranno tre formazioni diverse: il Francesco Guaiana Trio eseguirà composizioni originali dello stesso Guaiana (F. Guaiana, chitarra elettrica, Gabrio Bevilacqua, contrabasso, Giuseppe Urso, batteria), Flora Faja Free Age (Flora Faja, voce, Walter Geremia Nicosia, voce, Valerio Rizzo, piano, Giuseppe Zammuto, contrabbasso, Giuseppe Urso, batteria); composizioni originale del duo Bidimensional Cube (Francesco Oliva, batteria, Alessandro Caltabiano, piano).

La serata dell’8 luglio – sempre con un programma che prevede tre gruppi differenti – prevede la presentazione del disco Shapes, che è anche il titolo del primo intervento musicale con l’esecuzione delle musiche del CD da parte del Giuseppe Urso Trio (Valerio Rizzo, piano, Stefano India, basso elettrico, Giuseppe Urso, batteria); le composizioni originali del gruppo Netz (Luca Nicotra, contrabbasso, Sasha Lattuca, piano, Luca Polizzi, chitarra elettrica, Sandro Giambruno, batteria). Chiuderà il Cosimik Project con un programma dalle tendenze neo-soul.

 

L’ingresso ai concerti è libero fino a esaurimento dei posti.

Back to top