La Balarm Sax Orchestra è una compagine orchestrale dalle caratteristiche peculiari, infatti, l’ensemble diretto da Giuseppe Palma e costituitosi all'interno della casse di Sassofono da lui tenuta presso il Conservatorio di Palermo consta di un mix di sassofoni e percussioni. Il gruppo formato da oltre venti musicisti, ha intrapreso un’intensa attività concertistica dal 2014, essendo tra l’altro dedicataria di opere originali da parte di compositori quali ad esempio G.Randazzo, G.Di Giandomenico, S.Barberi ed altri. Il lavoro dell’orchestra di sassofoni Balarm è quello di rileggere importanti pagine della musica classica, le migliori colonne sonore del cinema e soprattutto i masterpieces della letteratura sassofonistica. Ciascuno dei componenti dell’orchestra è infatti un solista pronto a mettersi in mostra come interprete di pagine memorabili di Bach, Vivaldi, Singelée, Glazounov, Milahud, Ibert, Molinelli, Saent-Saen e molti altri.

Tra gli ospiti della Balarm in questi anni si sono succeduti musicisti e cantanti lirici, tra i quali ricordiamo Fabrice Moretti, Valentina Vinti, Irene Savignano e Giovanni di Giandomenico.
Oltre ad aver preso parte a numerose stagioni musicali, nel maggio 2014 e a gennaio 2015 la Balarm Sax Orchestra ha suonato per le manifestazioni degli Amici della Musica di Palermo, rispettivamente in un concerto dedicato al centenario della nascita di Joseph Adolphe Sax e per la rassegna “Concerti a Palazzo delle Aquile”. Nell’estate del 2015 ha inoltre partecipato alla prima edizione della rassegna Castelbuono Classica, condividendo il cartellone con musicisti del calibro di Francesco Manara, Gilda Buttà e Steven Mead.

Ad Aprile 2016 l'orchestra p si è esibito al Teatro Politeama di Palermo con l’ospite d’onore Vincent David e la fisarmonicista Carmela Stefano per il serale della stagione concertistica Amici della musica e ad agosto dello stesso anno è stata protagonista al Teatro di Selinunte.

News

loading...

Bandi Docenti

loading...

Bandi Studenti

loading...

Rassegna Stampa

loading...

Back to top